Zanna bianca di Jack London

Sulla strada innevata che porta all’albergo prenotato per il weekend, la catena della ruota destra dell’auto si spezza.

Fermarsi, cercare di trovare una soluzione nel bel mezzo del nulla e di una tempesta di neve mi ha fatto venire in mente le prime pagine di Zanna Bianca.

Henry e Bill stanno cercando di attraversare la foresta con una slitta trainata da sei cani, per tornare alla civiltà.

I due uomini sono inseguiti da giorni da un branco di lupi affamati guidati da una lupa. Il branco decimerà lentamente ed inesorabilmente la squadra dei cani ed alla fine divorerà anche Bill prima che arrivino i soccorsi.

La lupa in questione è Kiche, che ha per metà sangue di cane; il Guercio, un lupo orbo per gli innumerevoli combattimenti, la spunta su tutti gli altri contendenti diventando il compagno della lupa. Dalla loro unione nascono cinque cuccioli, quattro dei quali uccisi da una grave carestia e, nella ricerca del cibo per l’ultimo sopravvissuto, il Guercio viene ucciso da una grossa lince anch’essa alla ricerca di cibo per i suoi cuccioli.

Inizia così la storia a dir poco avventurosa del piccolo Zanna Bianca, lupo ma per un quarto cane, cane ma per tre quarti lupo.

Con questa sua, ontologica e contraddittoria, doppia natura il cucciolo di lupo dovrà imparare a fare presto i conti.

Emergono difatti in questo racconto, troppo semplicisticamente catalogato come “romanzo per ragazzi”, sia la cruda legge della natura che la crudeltà di alcuni uomini.

La storia è narrata dal punto di vista degli animali che trasporta lo spettatore in una lettura 3D.

Il libro, titolo originale White Fang, è stato pubblicato la prima volta a puntate tra il maggio e l’ottobre del 1906.

In Italia se ne trovano tantissime edizioni per tutti i gusti. Io ne ho una pubblicata su licenza di Giunti per Il Tempo. Traduzione di Anna Banti.

Acquista “Zanna bianca” direttamente su Amazon

Un assaggio molto interessante lo legge Davide Sapienza e lo trovate qui

Davide Sapienza – Zanna Bianca

Inoltre, se non l’avete già fatto, vi consiglio di vedere il film The Grey diretto da Joe Carnahan e con protagonista Liam Neeson, tratto dal racconto Ghost Walker di Ian Mackenzie Jeffers,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...