La vera magia di Harry Potter? Leggere le sue avventure rende più empatici.

Lo rivela uno studio condotto da un’università italiana (Modena e Reggio) e pubblicato sul Journal of Applied Social Psychology.

Sono stati analizzati, in via sperimentale, i comportamenti sociali di bambini delle elementari e ragazzi di medie e superiori che hanno letto i romanzi della Rowling e che hanno sviluppato un’empatia con il protagonista delle vicende.

L’intolleranza infatti è un tema sempre presente nei vari romanzi della saga, indirizzata attraverso il personaggio negativo di Voldemort, con il suo continuo non accettare i ‘mezzo sangue’ e altre creature magiche come i goblin o gli elfi di casa.

Dall’altro lato, invece, Harry si sforza sempre di capirli e apprezzare le loro difficoltà.

Sembrerebbe che il fatto di non avere i genitori, di essere amico di una babbana come Hermione  e di avere come padrino un licantropo che ha avuto problemi con la giustizia, sviluppi – nei giovani lettori – una sorta di capacità di difendere i meno fortunati e di accettare i “diversi”.

Lo stesso Harry, spesso vittima di piccole e grandi ingiustizie, per loro rappresenterebbe uno stimolo e un filtro per discernere il bene dal male. Questi fattori sarebbero più sviluppati nei giovanissimi che hanno avuto modo di ascoltare le storie di Potter e compagni in tenera età: per questi bimbi “i mondi possibili” sono tanti e accettare a braccia aperte bambini con la pelle di un colore diverso, che non parlano bene la loro lingua, che vengono da contesti meno fortunati è cosa facile e naturale.

Ma non è bellissimo???!!!

E voi cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...