Acquisti del weekend!

Buon lunedì a tutte/i!

Questi sono i libri che ho acquistato ieri al solito mercatino. Solo tornata a casa ho notato di aver acquistato tre libri scritti da donne (vabbé sulla Ferrante c’è ancora qualche dubbio, ma proprio nei giorni scorsi Marco Santagata avanzava la sua ipotesi sulla misteriosa scrittrice – qui l’articolo del Corriere).

In ogni caso ecco qualche dettaglio sugli acquisti:

Continua a leggere

Annunci

Teaser Tuesday #3/16

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese, ma prima le mie “scuse” per essere sparita da un po’…

Continua a leggere

Teaser Tuesday #1

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Ma soprattutto è il primo martedì di questo 2016! Felice anno nuovo a tutti! (lo so, sono in netto ritardo, ma non mi andava giù che il primo post dell’anno fosse un post programmato quindi ve lo beccate oggi)! 🙂

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese:

Continua a leggere

E voi siete uomini d’amore o uomini di liberta?

Buon pomeriggio a tutti! Ma soprattutto buon 8 Dicembre!
Questo giorno per me, da quando ho memoria, ha un unico scopo: mettere su l’albero di Natale.
E allora oggi condivido con voi alcune riflessioni filosofiche del prof. Bellavista.
In sostanza, gli uomini si dividono in uomini d’amore e uomini di libertà, a seconda se preferiscono vivere abbracciati l’uno con l’altro oppure preferiscono vivere da soli per non essere scocciati.
Gli uomini d’amore non hanno bisogno di spazio: fosse per loro vivrebbero sempre abbracciati l’uno con l’altro.
Come si fa a riconoscere se un uomo è o non è un uomo di libertà?

L’arte della gioia di Goliarda Sapienza (l’eretica)

Chi lo ha letto lo adora, chi non lo conosce potrebbe pensare ad un manuale o ad un saggio ed in questo caso non ci sarebbe nulla di più sbagliato.

“L’arte della gioia” è un romanzo appassionato, in cui si divora buona parte del secolo breve, ma è anche un romanzo incestuoso nella tessitura della trama e dei personaggi. La protagonista è Modesta, una donna forte ma anche fragile, machiavellica ma anche insicura, una donna completa in tutte le sue contraddizioni. Ma quello che colpisce di Modesta, Mody è soprattutto il suo essere erotica, il seguire il suo istinto. Sempre.

Continua a leggere

Letture di fine mese – Agosto

Buongiorno a tutti!

Ci siamo, agosto è agli sgoccioli. Che siate già tornati dalle vacanze, che ve le stiate ancora godendo o che quest’annoaltrochevacanze, oggi vi consiglio queste letture:

Continua a leggere

Diseventeen + 3 – Non tutti sanno che… Pinocchio

Buon lunedì a tutti!

Come promesso e minacciato tempo fa, eccovi un altro video. Non ho fatto in tempo a caricarlo per il 17 per il diseventeen e quindi ve lo beccate oggi.

Chiaramente è un altro video homemade anche se fatto fuori casa, con tutti i difetti tecnici del mondo ma apprezzate lo sforzo.

N.B. non è una recensione ma una sorta “Non tutti sanno che..” su quel simpatico di buon Pinocchio.

Guardate, pensate, condividete e commentate.

Cliccate qui per scaricare l’ebook gratuito di Pinocchio

Vive la Trance!

“Come sarebbe stato possibile tornare a recitare un vecchio copione al chiuso di una sala, quando il teatro si era fatto storia sotto il cielo di Francia? ”

Vista la data di oggi, un piccolo omaggio ad un grande Romanzo!

Partita di caccia di Hans Ruesch

Dopo essersi lavato e cambiato, Serge scoprì, in fondo al corridoio, Laò piegata in due davanti alla porta degli ospiti. “Che cosa stai facendo?” la sgridò avvicinandosi.

La ragazza si volse a guardarlo senza mutare posizione. “Non vedi cosa sto facendo, perdinci?”.

“Ma che ti prende, piccola insolente?”

“Vuoi guardare anche tu? Però il meglio è finito.”

Serge la raddrizzò con uno sculaccione e la tirò per la treccia. “Quante volte ti ho detto che non si guarda attraverso il buco della serratura?”

“Miliardi e miliardi di volte” rispose Laò con enfasi.

“Imparerai altre quattro pagine di Milton per punizione. E la prossima volta ti toccherà Il viaggio del pellegrino”.

“E’ peggio del Paradiso perduto?” chiese Laò preoccupata.

“Fila via!”.

Siamo a Chocolate Manor, una casa in Liberia, la persona che Laò, una ragazzina mandingo, stava spiando è una signora bianca, amica del suo padrone arrivata la sera prima con il suo presuntuoso marito bianco.

Continua a leggere