Teaser Tuesday #2

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese:

Traparentesi: per un soffio non vi siete beccati un estratto del secondo volume dell’autobiografia di Knausgård(l’ho finito ieri) e lo so, avrei potuto barare e metterlo lo stesso, invece condivido un passo del libro acquistato domenica e che ho iniziato questa mattina in metro (così su Knausgård vi beccate sicuramente un altro articolo! 🙂 )

Va bene, ecco il teaser:

 

Continua a leggere

Annunci

Teaser Tuesday #1

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Ma soprattutto è il primo martedì di questo 2016! Felice anno nuovo a tutti! (lo so, sono in netto ritardo, ma non mi andava giù che il primo post dell’anno fosse un post programmato quindi ve lo beccate oggi)! 🙂

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese:

Continua a leggere

Acquisti della settimana

Disequilibristi, Buona Domenica!

Questi sono i libri che ho acquistato in questa settimana.. chi mi conosce sa che leggo e compro libri come non si ci fosse un domani.

Anche questa volta i libri sono usati (esattamente per il motivo di cui sopra) e li ho presi dal mio fornitore di fiducia (oltre alla classica libreria e al magico Amazon…) Il mercatino!

Buona giornata a tutti!

Teaser Tuesday on DisequiLibro #8

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese:
Di tanto in tanto vado al paese, a trovare papà e mamma. Porto regali – un ombrello, due pigiami che ho comprato in saldo nello stesso negozio dove avevo comprato il mio. Sono molto contenti di me e anche dei regali. Mi fanno grandi onori, invitano gli zii e le zie a vedermi. – Un esperto meccanico! – dice papà a tutti. E io mi vergogno di confessare che da più di un mese non tocco un motore, che mi occupo soltanto di una vecchia ebrea, le cambio l’olio e le registro i freni.

Continua a leggere

L’arte della gioia di Goliarda Sapienza (l’eretica)

Chi lo ha letto lo adora, chi non lo conosce potrebbe pensare ad un manuale o ad un saggio ed in questo caso non ci sarebbe nulla di più sbagliato.

“L’arte della gioia” è un romanzo appassionato, in cui si divora buona parte del secolo breve, ma è anche un romanzo incestuoso nella tessitura della trama e dei personaggi. La protagonista è Modesta, una donna forte ma anche fragile, machiavellica ma anche insicura, una donna completa in tutte le sue contraddizioni. Ma quello che colpisce di Modesta, Mody è soprattutto il suo essere erotica, il seguire il suo istinto. Sempre.

Continua a leggere

Letture di fine mese – Agosto

Buongiorno a tutti!

Ci siamo, agosto è agli sgoccioli. Che siate già tornati dalle vacanze, che ve le stiate ancora godendo o che quest’annoaltrochevacanze, oggi vi consiglio queste letture:

Continua a leggere

Vive la Trance!

“Come sarebbe stato possibile tornare a recitare un vecchio copione al chiuso di una sala, quando il teatro si era fatto storia sotto il cielo di Francia? ”

Vista la data di oggi, un piccolo omaggio ad un grande Romanzo!

I libri più attesi del 2015 – Dall’internazionale

Ecco una delle chicche di quel fantastico settimanale che è l’internazionale (lo adoro!)

Questi sono i libri più attesi del 2015.

Patrick Modiano. Il romanzo Pour que tu ne te perdes pas dans le quartier del premio Nobel per la letteratura 2014 uscirà in Italia e sarà pubblicato da Einaudi.

Kazuo Ishiguro. Il nuovo romanzo sarà probabilmente l’evento letterario dell’anno, si intitolerà The buried giant e uscirà a marzo. È il primo romanzo dopo Never let me go del 2005 (in italiano Non lasciarmi) e sarà ambientato nel Regno Unito durante il Medioevo.

Toni Morrison. Non si conosce molto della trama del nuovo romanzo della scrittrice premio Nobel della letteratura nel 1993, God help the child. Si sa che la protagonista sarà la figlia di una prostituta e che il libro si concentra sul ruolo che hanno i traumi infantili nella vita dell’adulto. Uscirà ad aprile.

Dave Eggers. Uscirà a marzo la prima raccolta di scritti di viaggio dell’autore di L’opera struggente di un formidabile genio. Sono vent’anni di viaggi, da Cuba alla Croazia, al Sud Sudan. Il libro si intitolerà Visitants.

Salman Rushdie. Sarà un romanzo breve il nuovo libro dell’autore dei Versi satanici. Uscirà durante l’estate e si intitolerà Two years, eight months and twenty-eight nights. La storia trae ispirazione da classici della narrazione, come Le mille e una notte.

Jonathan Franzen. Il suo quinto romanzo uscirà a settembre negli Stati Uniti, e si intitolerà Purity, dal nome della protagonista. È la storia di una ragazza alla ricerca dell’identità del padre.

Orhan Pamuk. Uscirà in lingua inglese il romanzo del premio Nobel della letteratura del 2006, A strangeness in my mind. È il nono romanzo dello scrittore che qui racconta i cambiamenti della società turca. Il punto di vista è quello di un venditore di strada, che scrive lettere d’amore alla ragazza di cui è innamorato, dal 1969 al 2012.

Quelli elencati qui invece sono già usciti:

Umberto Eco. Numero zero. È ambientato nella Milano del 1992, racconta l’epoca di tangentopoli e gli anni precedenti.

Eco Numero Zero

Michel Houellebecq. Uscito a gennaio prima in Francia e poi in Italia Sottomissione, il primo romanzo dello scrittore francese dopo la vittoria del Gouncourt del 2010. Il romanzo è ambientato nella Francia del 2022 in cui vince le elezioni presidenziali un musulmano, Mohammed Ben Abbes, battendo il Front National di Marine Le Pen.

Michel Houellebecq Sottomissione

Joyce Carol Oates. Uscito negli Stati Uniti nel 2013, The accursed é uscito in Italia col titolo I maledetti. Quando è stato pubblicato ha ricevuto una recensione di Stephen King sul New York Times in cui suggeriva: “Dovete leggerlo”.

Joyce Carol Oates I maledetti

Cavalli selvaggi di Cormac McCarthy

Diciamoci la verità, quando si parla di Cormac McCarthy, per molti non è sicuramente questo il primo titolo che viene in mente.

Difatti McCarthy è famoso soprattutto per La strada (The Road) con cui ha vinto il Pulitzter per la narrativa nel 2007 e Non è un paese per vecchi (No Country for Old Men) da cui è stato tratto l’omonimo film dei fratelli Coen.

Questo romanzo, il cui titolo originale è All the Pretty Horses è il primo dei tre che compongono la Trilogia della Frontiera (Border Trilogy) ed è semplicemente un western, un bellissimo, essenziale, appassionante western.

Il western di McCarthy è però ambientato nell’America degli anni ’40.

Continua a leggere