8 marzo – storie di donne

Breve elenco di libri che tutte le donne (e non solo) dovrebbero leggere:

Continua a leggere

Teaser Tuesday #3/16

E’ di nuovo martedì, è di nuovo Teaser Tuesday!

Questo l’estratto di oggi del Teaser Tuesday, che qui su Disequilibro c’è (possibilmente) ogni primo martedì dal mese, ma prima le mie “scuse” per essere sparita da un po’…

Continua a leggere

Che libro regali a Natale?

Buongiorno a tutti! Ci siamo! E’ arrivato l’ultimo weekend prima di Natale, fatti i regali???

Se fate parte, come me, dei ritardatari, ecco alcuni miei consigli su quali libri regalare:

 

Continua a leggere

L’uomo di Filadelfia di Richard Powell

Buon lunedì a tutti!

Dopo giorni di assenteismo oggi condivido la recensione su un libro che ho letto da pochissimo.

Questo romanzo (titolo originale The Philadelphian) è un quadro molto dettagliato sulla città di Filadelfia e sulla sua società, è anche una saga familiare  quasi tutta al femminile ed è soprattutto la storia di una scalata sociale.

Anthony Judson Lawrence  il prodotto dell’ ambizione sociale di tre generazioni.

Continua a leggere

Diseventeen + 3 – Non tutti sanno che… Pinocchio

Buon lunedì a tutti!

Come promesso e minacciato tempo fa, eccovi un altro video. Non ho fatto in tempo a caricarlo per il 17 per il diseventeen e quindi ve lo beccate oggi.

Chiaramente è un altro video homemade anche se fatto fuori casa, con tutti i difetti tecnici del mondo ma apprezzate lo sforzo.

N.B. non è una recensione ma una sorta “Non tutti sanno che..” su quel simpatico di buon Pinocchio.

Guardate, pensate, condividete e commentate.

Cliccate qui per scaricare l’ebook gratuito di Pinocchio

Perché sposerete la persona sbagliata – Alain de Botton

Buon sabato a tutti!!

Oggi condivido con voi un video provocatorio, ma allo stesso tempo interessante, de L’Internazionale in cui lo scrittore, filosofo, saggista, etc.etc… Alain de Botton ci spiega perché sposeremo la persona sbagliata (ammesso poi che uno si sposi). Il video fa parte della serie Parlare d’amore.

Al di là del fatto che poco mi piacciono le generalizzazioni e che non sono propriamente d’accordo con quanto detto nel video, è bello sapere che c’è ancora qualcuno che si ferma a riflettere sull’essere umano e sul suo essere umano. Guardatelo, bastano meno di 4 minuti.

Perché sposerete la persona sbagliata di Alain de Botton

Per chi non lo sapesse, ho già parlato del caro Alain nella recensione di Cos’è una ragazza di Alain de Botton.

Aspetto i vostri commenti!  🙂

I libri più attesi del 2015 – Dall’internazionale

Ecco una delle chicche di quel fantastico settimanale che è l’internazionale (lo adoro!)

Questi sono i libri più attesi del 2015.

Patrick Modiano. Il romanzo Pour que tu ne te perdes pas dans le quartier del premio Nobel per la letteratura 2014 uscirà in Italia e sarà pubblicato da Einaudi.

Kazuo Ishiguro. Il nuovo romanzo sarà probabilmente l’evento letterario dell’anno, si intitolerà The buried giant e uscirà a marzo. È il primo romanzo dopo Never let me go del 2005 (in italiano Non lasciarmi) e sarà ambientato nel Regno Unito durante il Medioevo.

Toni Morrison. Non si conosce molto della trama del nuovo romanzo della scrittrice premio Nobel della letteratura nel 1993, God help the child. Si sa che la protagonista sarà la figlia di una prostituta e che il libro si concentra sul ruolo che hanno i traumi infantili nella vita dell’adulto. Uscirà ad aprile.

Dave Eggers. Uscirà a marzo la prima raccolta di scritti di viaggio dell’autore di L’opera struggente di un formidabile genio. Sono vent’anni di viaggi, da Cuba alla Croazia, al Sud Sudan. Il libro si intitolerà Visitants.

Salman Rushdie. Sarà un romanzo breve il nuovo libro dell’autore dei Versi satanici. Uscirà durante l’estate e si intitolerà Two years, eight months and twenty-eight nights. La storia trae ispirazione da classici della narrazione, come Le mille e una notte.

Jonathan Franzen. Il suo quinto romanzo uscirà a settembre negli Stati Uniti, e si intitolerà Purity, dal nome della protagonista. È la storia di una ragazza alla ricerca dell’identità del padre.

Orhan Pamuk. Uscirà in lingua inglese il romanzo del premio Nobel della letteratura del 2006, A strangeness in my mind. È il nono romanzo dello scrittore che qui racconta i cambiamenti della società turca. Il punto di vista è quello di un venditore di strada, che scrive lettere d’amore alla ragazza di cui è innamorato, dal 1969 al 2012.

Quelli elencati qui invece sono già usciti:

Umberto Eco. Numero zero. È ambientato nella Milano del 1992, racconta l’epoca di tangentopoli e gli anni precedenti.

Eco Numero Zero

Michel Houellebecq. Uscito a gennaio prima in Francia e poi in Italia Sottomissione, il primo romanzo dello scrittore francese dopo la vittoria del Gouncourt del 2010. Il romanzo è ambientato nella Francia del 2022 in cui vince le elezioni presidenziali un musulmano, Mohammed Ben Abbes, battendo il Front National di Marine Le Pen.

Michel Houellebecq Sottomissione

Joyce Carol Oates. Uscito negli Stati Uniti nel 2013, The accursed é uscito in Italia col titolo I maledetti. Quando è stato pubblicato ha ricevuto una recensione di Stephen King sul New York Times in cui suggeriva: “Dovete leggerlo”.

Joyce Carol Oates I maledetti

Mille splendidi soli di Khaled Hosseini

Distesa sul divano, con le mani tra le ginocchia, Mariam fissava i mulinelli di neve che turbinavano fuori dalla finestra.
Una volta Nana le aveva detto che ogni fiocco di neve era il sospiro di una donna infelice da qualche parte del mondo. Che tutti i sospiri che si elevavano al cielo si raccoglievano a formare le nubi, e poi si spezzavano in minuti frantumi, cadendo silenziosamente sulla gente.
“A ricordo di come soffrono le donne come noi” aveva detto. “Di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso”.

Continua a leggere

Il teorema del Pappagallo di Denis Guedj

Hasan, infallibile ed onnipotente capo della città-fortezza di Alamut per arruolare dei giovani, renderli privi di volontà e da lui assolutamente dipendenti, per spingerli nelle imprese più pericolose, non escluso l’omicidio, usa un trucco talmentestronzo che quasi non avrei voglia di scriverlo. Il termine assassini, con cui si indicavano in Europa i componenti di questa devotissimo corpo armato di vendicatori, derivava dall’arabo hashishen, cioè dediti all’erba. Hasan infatti dava loro l’hashish per indurre estasi e visioni fantastiche e, armandoli di pugnale, prometteva che quelle gioie sarebbero diventate eterne se essi avessero eseguito cio’ che veniva loro ordinato.

Questa è solo una delle storie nella storia contenute ne Il teorema del Pappagallo.

Pierre Ruche è un ottantenne disabile, appassionato di libri e proprietario della libreria “La mille e una pagina” a Montmartre, nel cuore di Parigi.

Continua a leggere

Zanna bianca di Jack London

Sulla strada innevata che porta all’albergo prenotato per il weekend, la catena della ruota destra dell’auto si spezza.

Fermarsi, cercare di trovare una soluzione nel bel mezzo del nulla e di una tempesta di neve mi ha fatto venire in mente le prime pagine di Zanna Bianca.

Henry e Bill stanno cercando di attraversare la foresta con una slitta trainata da sei cani, per tornare alla civiltà.

I due uomini sono inseguiti da giorni da un branco di lupi affamati guidati da una lupa. Il branco decimerà lentamente ed inesorabilmente la squadra dei cani ed alla fine divorerà anche Bill prima che arrivino i soccorsi.

Continua a leggere